Con la crisi è terminata l'era del consumismo.
La gente ha capito che noleggiare un prodotto è un'ottima alternativa al possesso, specie in tempi di mancanza di liquidità.
Alcune cose che usiamo, come le automobili e le seconde case, sono inattive per la maggior parte dell'anno. La recessione sta cambiando il punto di vista: anche i benestanti iniziano a rendersi conto dello spreco.
Molti italiani hanno un lavoro precario e far quadrare i conti a fine mese tra la spesa, il mutuo, le rate della macchina e altro è sempre un'impresa da premio Nobel per l'economia.
E' facile trovarsi in difficoltà da un giorno all'altro, magari anche per un piccolo imprevisto da poche centinaia di euro. Noi crediamo fermamente che una soluzione alternativa c'è sempre.